La nostra società e le sue regole si trasformano spesso in una trappola insidiosa.
Ci si sente in obbligo di uniformarsi ai canoni più diffusi per essere accettati, altrimenti si corre il rischio di sentirsi estranei e… sbagliati.

 

 “Canoni di bellezza mediatici, discriminazioni, giudizi affrettati, omologazione: ecco cosa ha ucciso e continua ad uccidere i ragazzi di oggi. Pensiamo di essere alternativi, inarrivabili, solo perché vestiamo grandi firme, perché sottostiamo agli standard della nostra società, anche se spesso non riusciamo a starle dietro.

Ci illudiamo che basti così poco per liberarci dalle catene degli stereotipi ma, in realtà, continuiamo a soffocare. Con questo lavoro abbiamo voluto mostrarvi un’altra faccia del bullismo, della quale tutti siamo vittime, tutti i giorni, in ogni istante.

Non sappiamo ancora sconfiggere questo bullo. Ciononostante, abbiamo voluto donarvi un barlume di speranza, il desiderio di cambiamento: i palloncini. Sono il simbolo di chi non si arrende, di chi combatte, di chi non vuole essere più un burattino consumato dai riflettori di questo triste palcoscenico.”

 

http://www.leonardodavincifasano.edu.it/