Tecnica mista, 120×40 cm.

“Dopo averne discusso insieme abbiamo pensato di impostare un dipinto che potesse esprimere, da un lato la rabbia la disperazione e la frustrazione che possono provare le vittime di tale fenomeno, attraverso colori scuri, titoli di giornali inquietanti, Social sempre più spesso veicolo di bullismo, emoticon (anche queste ultime fanno ormai parte del nostro linguaggio) e dall’altro l’ottimismo verso un futuro senza bullismo rappresentato con colori chiari e vivi e simboli di libertà e consapevolezza di esser persone libere e degne di essere amate e mai più mortificate.”

FRIENDLY

FRIENDLY

https://www.icssavio-alfieri.gov.it/